NELLA FOTOGRAFIA RITRARRE LE PERSONE SIGNIFICA TROVARE UNA CONNESSIONE CON IL SOGGETTO E TRADURLA IN SCATTI CHE A LORO VOLTA CRÈINO UNA CONNESSIONE CON L’OSSERVATORE FINALE

Ritrarre le persone è sempre difficile, soprattutto se devi lavorare con qualcuno che non conosci. Ma si può vincere questa distanza ed ottenere da subito buoni risultati? Io credo di si, se l’approccio è quello giusto.

Inizio di una piccola serie dedicata al ritratto ambientato, in questo articolo parlo della mia esperienza su come approcciarsi con le persone per una buona riuscita di tutto il lavoro.

PRIMO CONTATTO

Che sia un lavoro commissionato o sia una collaborazione con una modella o modello, il primo contatto è importante come il momento stesso dello scatto. Perché se creiamo una buona atmosfera sin da subito, questo faciliterà le fasi successive del ritratto.

Mettere a proprio agio la persona da ritrarre partendo da una semplice conversazione è il modo migliore per iniziare. Lasciate che le persone vi parlino di loro, dei propri gusti ed interessi, che si aprano con voi e che prendano confidenza. Attenzione però, mai forzare la mano. Cercate di instaurare una conversazione amichevole!

Bene, avete rotto il ghiaccio, è arrivato il momento di parlare del vostro progetto!

Quando ho in mente uno scenario per una sessione di ritratto cerco di muovermi in anticipo, spiegando quello che vorrei dai miei modelli. Diventa infatti importante far capire come lavoro, come mi pongo verso il soggetto e come intendo dirigere la sessione di lavoro quando saremo al momento dello scatto.

Spiegate il mood delle immagini che volete creare, accertatevi che la location sia adatta ed accessibile, verificate bene l’orario e come cade la luce. Fate un sopralluogo se non conoscete bene la location,  così darete indicazioni precise alle persone e non vi troverete impreparati. Dovete infondere sicurezza in chi sta davanti all’obiettivo!

LA PIANIFICAZIONE AIUTA

Muoversi in anticipo significa anche che se volete fare un ritratto al tramonto in un certo luogo, dovrete arrivare molto prima, preparare l’attrezzatura e scegliere il punto di ripresa in base allo sfondo. Inoltre, pensate anche ai vostri modelli, anche loro dovranno prepararsi. Tutto questo richiede tempo, e la fretta, di solito, non porta ad una buona riuscita.

Scegliete bene i tempi e sarete pronti per non farvi sfuggire il momento giusto. Inoltre, con un’accurata pianificazione lavorerete rilassati e con più attenzione ai dettagli. Partire bene vi porterà ad ottimi risultati! Buona luce 😉

RITRATTO FOTOGRAFICO: STABILIRE CONNESSIONI

Potrebbe anche interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.