Weekend in Val Pusteria e le Tre Cime di Lavaredo

lavaredo-053

Trekking, biking, relaxing

I colori dell’autunno in un weekend in Val Pusteria. Una delle mete più visitate delle Dolomiti, patrimonio dell’ Unesco. Da San Candido percorriamo una delle piste più amate e frequentate in Alto Adige: la ciclabile della Drava, che attraversando il confine porta fino a Lienz. Il percorso è lungo 44 km, con un dislivello di 500 m. Al ritorno facciamo il tratto austriaco con il treno, tra l’altro, non si ferma solo a Lienz, ma anche a Sillian, Tassenbach, Abfaltersbach, Mittewald e Thal. I biglietti per il viaggio di ritorno dalla pista ciclabile San Candido-Lienz possono essere acquistati direttamente presso la stazione ferroviaria di Lienz. Comodo e veloce, scendiamo a Sillian e rientriamo in tempo a San Candido, per una visita, stavolta in auto, al Lago di Braies.

La calma delle acque limpide, di un blu e verde che sembra cristallo, fa da specchio ai monti che creano delle simmetrie perfette sulla superficie del lago. Il lago giace, in assoluto silenzio, ai piedi dell’imponente parete rocciosa della Croda del Becco e si trova all’interno del parco naturale Fanes – Sennes e Braies. Dopo questa visita così rigenerante rientriamo in albergo, per un meritato riposo, perchè all’indomani ci aspetta l’ascesa verso le torri di Lavaredo.

Le Tre Cime

Il giro delle Tre Cime inizia, in realtà, con una breve sosta al lago di Misurina per poi salire lungo una strada asfaltata fino alla sbarra, dove si paga un pedaggio per poter passare, e quindi parcheggiamo più in alto presso il parcheggio del rifugio Auronzo. Da quì inizia un anello che, passando per il rifugio Locatelli alla quota di 2450 mt, ci porta dall’altro lato delle tre torri. Arrivano le nuvole e le Tre Cime le trattengono con forza fino alla fine dell’escursione, tutta la forza e la bellezza di queste montagne si presenta maestosa lungo tutto il tragitto con panorami mozzzafiato. Una gita non solo fotografica, con mio babbo e mio fratello, di quasi un paio di anni fa ormai, ma che non dimenticherò.

Showroom Innocenti Bruna

showroom innocenti bruna

Il nuovo showroom Innocenti Bruna, azienda storica fiorentina di interior design, arredobagno, pavimenti e rivestimenti e materiali edili. Ho realizzato le immagini per la promozione del nuovo showroom, un ambiente davvero spazioso, sofisticato e all’avanguardia che ben rispecchia l’alta qualità dei servizi e dei materiali proposti. Innocenti Bruna è un’azienda dalla lunga esperienza nata nel 1954, fu fra le prime a Firenze nel settore. Oggi Innocenti Bruna è ancor più un’Azienda giovane nello spirito e nel gusto, guidata con entusiasmo da persone ricche di idee e nuovi progetti, un punto di riferimento insostituibile per tutta la Toscana.

www.innocentibruna.it

Grafica a cura di Lisa Lorenzini

Paesaggi Toscani: Baratti

Vecchio pontile di Baratti

La Toscana, sempre diversa e affascinante, offre molti spunti fotografici ed uno di questi è il golfo di Baratti. I paesaggi toscani, ognuno con le sue caratteristiche e scoprirle significa visitarli più volte, consultare le guide (molto utili anche per le foto che vi si trovano da cui prendere spunto), trovare l’ora migliore per la luce durante la giornata. Ho usato come sempre nei seascapes i filtri GND, per ottimizzare l’esposizione ed anche allungare i tempi di scatto per creare l’effetto seta sull’acqua e l’effetto di mosso sulle barche. Una piccola selezione di immagini del porticciolo e del golfo:

Video con DSLR, che spasso!

Il video con DSLR, una bella soddisfazione rispetto alle vecchie handycam! Ho recentemente realizzato dei demo per le chitarre del mio amico liutaio Marco Caroti di MacGuitar con le reflex Nikon D800 e D600 e devo dire che poter realizzare filmati con la potenzialità di lenti professionali rispetto alle videocamere con lenti “di serie” è un grosso passo in avanti per gli amanti del video e della fotografia. Parlando da fotografo, appunto, con la reflex si può raggiungere un’elevata confidenza con l’inquadratura. Una composizione dell’immagine curata nel video è importante come nella fotografia e non deve mai essere tralasciata per rendere un filmato interessante, anche se l’interesse principale è quello che succede nel filmato. Dalla mia fresca esperienza direi che cercare più punti di ripresa, gestire la profondità di campo, includere i dettagli importanti ed in un video di pochi minuti ci sarà una storia!

Sul mio canale YouTube alcuni esempi da vedere e ascoltare, enjoy!!

Abruzzo

abruzzo-111

 

Rocca Calascio, Abruzzo, un borgo medievale aggrappato sulla vetta di un monte roccioso, che domina dalla cima della rocca le ampie e dolci vallate circostanti. Di una bellezza senza tempo, specialmente al sorgere del sole che uscendo dai monti circostanti colpisce con i suoi raggi i torrioni circolari della rocca.  Anche sulle altre vette è molto forte la presenza dell’uomo, ma è una presenza perfettamente integrata con la natura, come è evidente dai numerosi borghi di origine medioevale che ancora oggi conservano il loro aspetto originario. La civiltà dei pastori ha da sempre caratterizzato questa zona: ne sono testimonianza i muri a secco, i rifugi, le masserie, le chiese rupestri. Luoghi senza tempo, da visitare con calma e voglia di aspettare il giusto momento per fotografare e godere della pace che regna su questi monti. Da non sottovalutare anche l’accoglienza, con gli amici abbiamo pernottato nel bellissimo Rifugio della Rocca che ha anche un ottimo ristorante. Una gita da non perdere per chi, come me, ama la fotografia ed il trekking!

Sono anche molto orgoglioso di pubblicare una galleria con alcuni scatti di ognuno degli amici con cui ho condiviso questa bella esperienza. Senza di loro non sarebbe stato così piacevole!  Grazie ad Alessandro, Claudio, Luca, Tomas, Denis e Diana, alla prossima avventura. Enjoy!

100 Wedding Photos

wedding in tuscany

…..Ovvero, cento scatti da alcuni “real wedding” in cui sono stato impegnato come fotografo di matrimonio a Firenze e Toscana. 100 wedding photos, una galleria di fotografie di matrimonio che non vuol essere un “best of” di una stagione, ma un piccolo riassunto di quello che succede durante l’arco di un servizio di matrimonio.

Il trucco, la preparazione della sposa, alcuni dettagli come le fedi o il bouquet e poi tutto rito del matrimonio e le locations scelte dagli sposi per alcuni ritratti intimi ed infine il ricevimento. Sono tutti elementi che fanno del giorno del matrimonio un evento importante ma anche faticoso. Per un fotografo di matrimonio cogliere la naturalezza degli sguardi, delle persone e riuscire a trasferirla in un reportage che parli veramente di loro, anche se per un solo giorno, può essere veramente una sfida! Non solo è necessario essere tecnicamente preparati o utilizzare le migliori attrezzature fotografiche disponibili sul mercato, occorre essere parte dell’evento. In che senso? Nel senso che devo riuscire a capire le persone che ho di fronte e coinvolgerle senza mettere loro il peso di immagini troppo costruite  o situazioni innaturali. Un buon fotografo di reportage deve sempre raggiungere il coinvolgimento con la situazione per conoscerla e questo vale anche in un matrimonio. Se sono partecipe della felicità per l’importante passo che una coppia di sposi ha appena compiuto o sta per compiere, sarò loro più simpatico e si apriranno senza timore verso l’obiettivo.

Ecco una selezione di scatti che parla di questo, far trasparire in un reportage moderno e spontaneo la tradizione del rito di matrimonio e la gioia del festeggiamento,  il tutto lasciandosi semplicemente coinvolgere!

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: