Gita fotografica a Venezia e Treviso con la mirrorless Fujifilm XE2 , per svago, ma anche per provare questo nuovo sistema che promette grande qualità e leggerezza. Una piacevole riscoperta della semplicità.

Itinerario

In un tranquillo weekend invernale decido con mia moglie di tornare, dopo molti anni dalla mia ultima visita, a Venezia per una gita romantica, ma non voglio perdere l’occasione per visitare anche la vicina e bella Treviso.

Certo non posso dedicare tutto il weekend per un tour fotografico, oltretutto vorrei rilassarmi e godermi la gita romantica. Però vorrei anche portare a casa qualche bello scatto senza avere tutta l’attrezzatura professionale che pesa sulle spalle. Ecco che il recente acquisto in casa Fujifilm si rivela utile, ma sul banco di prova più difficile: garantire la qualità di una reflex restando di dimensioni e peso contenuto.

La fotocamera

Qualche mese prima decido di acquistare, di seconda mano, una piccola e versatile mirrorless APS-C, la Fujifilm XE2 con abbinato il Fujinon XF 35 f1.4, che equivale circa ad un 50mm nel full frame, la mia focale preferita.

fuij xe2
Fujifilm X-E2

Ho sentito parlare molto bene di Fuji e della serie X, un parco ottiche di tutto rispetto, il look retrò, i comandi a portata di mano ed un approccio di continuo aggiornamento delle funzioni migliorate da parte della casa costruttrice, hanno fatto sì che questo novo sistema abbia molti vantaggi sulla carta.

Quindi ci siamo, porto con me soltanto la XE2 con il 35 f1.4 ed il caricabatterie. Sta tutto nella tracolla tipo messenger che porto abitualmente insieme ad un libro il portafogli ed il cellulare. Niente zaino, tutto qui, libero di passeggiare con mia moglie in tranquillità.

Giorno 1 Treviso

Treviso – Piazza dei Signori

La nostra gita inizia quindi visitando Treviso, in un sabato non troppo freddo e assolato. La città è davvero godibile, a piedi si può girare tutto il centro storico in cerca di scorci caratteristici e ottime trattorie. Molto vivace e vissuta la zona delle vie e porticati, Calmaggiore, intorno Piazza dei Signori e Palazzo dei Trecento. La piazza, infatti, costituisce il cuore della città ed il suo centro culturale, storico e sociale.

Inoltre la presenza fluviale rende tutto il centro ancora più caratteristico e romantico, i canali, il fiume Sile, le isolette tra i palazzi. Girando tra le via più caratteristiche troviamo la Pescheria, una piccola isola dove si svolge il tradizionale mercato del pesce, nei cui pressi esistono ancora ruote di mulini ed antichi palazzi che si specchiano nelle acque che la circondano.

Fermarsi per scattare qualche foto è d’obbligo, la ruota a pale del mulino, tra palazzi nuovi ed antichi, crea un contrasto perfetto tra città moderna e centro storico. Anche se il cielo nel pomeriggio si è ingrigito è il momento perfetto per un ritratto ambientato, che ben trasmette l’atmosfera caratteristica della città fluviale.

Prime impressioni

Portare una sola ottica fissa è una comodità in fatto di peso, ma è anche una bella sfida. In una città dai vicoli stretti, ponti e canali a volte non è possibile fare un passo in più e bisogna scegliere con cura l’inquadratura. D’altra parte il tutto si semplifica con l’abitudine dell’occhio al campo inquadrato e diventa più semplice comporre l’immagine.

E’ un vero sollievo aver lasciato l’ingombrante attrezzatura a casa, non devo dilungarmi per montare, smontare ottiche, filtri o togliermi zaino e cercare qualche accessorio. Mi basta pescare con la mano nella borsa a tracolla ed ecco che mi ritrovo con una piccola rangefinder equipaggiata con un luminoso 50mm equivalente. Scattare, istantanee o ritratti, è un attimo.

Oltretutto il fatto di avere tutti i comandi a portata di mano, grazie alle ghiere sul corpo macchina e sull’obiettivo, ed il preciso EVF (mirino elettronico) permette di accorciare i tempi per inquadrare e gestire l’esposizione. Le dimensioni contenute della Fujifilm XE2 inoltre, rendono quasi invisibile il fotografo, che non dà nell’occhio e non mette a disagio i soggetti ripresi.

Che ne pensate? Domande, curiosità? Lasciate un commento anche se la gita non è finita!

A presto, con la seconda parte della mini recensione della Fuji e con Venezia!

Weekend a Venezia e Treviso con la mirrorless Fujifilm XE2 – Parte 1

Potrebbe anche interessarti

Rispondi